Coroners / 2

Oggi con altri sopravvissuti scorrazzavamo per le strade abbandonate a caccia di virus, un po’ per gioco, un po’ per necessitá, quando all’improvviso ci siamo imbattuti a sorpresa in alcuni Smartworkers. Vivono sepolti nelle loro case, se di case si puó parlare: loculi adibiti al tele-lavoro e al tele-allevamento di figli in ambiente sterile, cresciuti alla bianca luce artificiale degli schermi, nutriti ad amuchina-cola e candeggina-gin. Talvolta escono in gruppo, ma bevono seduti. Roba non per noi. Noi Coroners, figli reietti del virus, beviamo illegalmente ai banconi dei pochi blindobar illegali rimasti. Il mondo ci ha voltato le spalle, ma le nostre spalle saranno ancora più larghe.
Da Pandemilano è tutto, alla prossima

di Rastabbello

Anche su coronacronache

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...